3 December 2009

La "Fame"

Prima di ogni altra cosa voglio scusarmi per questo titolo molto verghiano (mi ricorda un po' la novella "La roba") ed anche un po' enigmatico; ritorno, dopo un po' di tempo, a scrivere un piccolo editoriale in occasione di una sconfitta (League cup, 0-3 vs. Man City) che secondo me dovrebbe portare un gooner, ma anche un qualsiasi interessato di calcio, ad una domanda, alla quale rispondersi: Arsene Wenger ha ancora fame di vittorie?
Leggendola tutta di un fiato potrebbe sembrare una stolta provocazione sparata in un momento poco felice della stagione, cioè dopo la terza sconfitta consecutiva, ma nel resto del mio articolo proverò ad argomentarla approfonditamente ed a sostenere che forse è più vicina alla verità di quanto possa sembrare ad una prima lettura.
Possiamo altresì fare un passo indietro a questa estate quando, dopo aver lasciato partire con somma gioia Adebayor, ha scelto di puntare tutto su Van Persie, Bendtner e Eduardo (opinione personale: non tornerà mai come prima), inventando tra l'altro un modulo spettacolare e ideale per esaltare le caratteristiche della squadra e dell'olandese, ma scegliendo di investire pounds sul solo Vermaelen.
Tornando però ai più freddi (nemmeno molto per il momento :) ) giorni dicembrini, ieri sera ho visto un enorme contrasto fra una squadra che sente un quarto di Carling Cup come se fosse una semifinale di Champions e una squadra che rinuncia alla possibilità di avanzare nel torneo già dal prepartita: infatti se ieri sera il Man City aveva una voglia di vincere spaventosa (Tevez il pallone del gol lo ha strappato personalmente dalle gambe di Rosicky; Bellamy ha difeso come un terzino), Arsene ha mandato allo sbaraglio 11 giocatori (fra cui 9 riserve o riserve di riserve) e il massimo dell'enfasi lo ha riversato nella protesta contro Hughes colpevole di essere uscito di qualche cm. dall'area tecnica, rifiutando anche la canonica stretta di mano a fine match (e qui ha sbagliato molto)
Ora capisco che la nostra squadra sia un esempio di bel gioco (a momenti sia chiaro), un club all'avangardia nel sociale e che si batte per un mondo calcistico più equo (v. recente intervista di AW sulle commissioni agli agenti) dove le squadre di club siano tutelate, anche nei confronti degli "scippi" delle varie nazionali, però siamo l' Arsenal F.C., cioè una squadra di calcio, anche abbastanza abituata ai trofei, perciò quello che voglio provare a dire è che siccome sono 5 stagioni che non alziamo qualcosa, e dato che mi sembra che il nostro Arsene stia facendo un po' troppo poco per far finire questo digiuno, mi chiedo se dopo tutti i trofei che ci ha fatto vincere abbia ancora fame di vittorie (come Fergusson per intenderci) o piuttosto le priorità e gli obiettivi come manager per lui ora siano altri perchè se così fosse, pur apprezzandolo come uomo di calcio sicuramente molto competente nel suo ambito, gli chiederei gentilmente di farsi da parte io personalmente HO FAME di vincere, o quantomeno di provare a farlo.


P.S.: uno dei miei buoni propositi per il 2010 è quello di riuscire a pubblicare qualche intervento in più di quanto faccia tuttora :)

4 comments:

Francio McLintock#5 said...

Andre,condivido in pieno,anche io porto molto rispetto a questo periodo senza trofei,credo sia fisiologico,però non riesco a digerire l'eliminazione dalla Carling,che avviene stagione per stagione contro una squadra più affamata di noi.
Capisco far giocare i giovani,ma così è solo una bella e grossa presa in giro!

Max said...

Sereno Natale e splendido 2010 a te ed alla famiglia, ciao.

Max said...

Mi sembra che le cose stiano migliorando, o no ciao.

Max said...

e la Vale sta bene?

© ToscanArsenal_sito ideato e creato da Francio McLintock.

..........................On-line dal 26 Dicembre 2007 ®.

Premiership Live