21 November 2010

Il tonfo che deve far riflettere...

Beh, se erano 17 anni che gli Spurs non tornavano a casa dopo aver battuto l'Arsenal al loro domicilio, il modo in cui lo hanno fatto in questa occasione è stato fragoroso e li ripaga di delusioni cocenti che hanno percorso tutto questo periodo. Per noi è uno shock assoluto, perchè non è possibile perdere una partita dopo essere andati 2-0 sopra alla fine del primo tempo e sbagliare alcune buone occasioni prima di essere travolti dalla furia dei tuoi più acerrimi rivali.
Sorge spontanea una riflessione: questa squadra ha carattere, ha fame di vittorie?
Ho paura della risposta...perchè ho il timore di dire che questa rosa di carattere non sembra averne in via generale, ed ultimamente anche alcune scelte del manager non sembrano andare nella giusta direzione.
Per una squadra di rango, di fascino, di ambizioni come l'Arsenal Football Club è inaccettabile perdere tre partite in casa già al 20 di Novembre, per giunta contro avversari battibili come 2 squadre neopromosse (W.B.A. e Newcastle) e i tuoi più fieri rivali (Tottenham) in vantaggio di 2 reti; le prime due occasioni sono state condite da errori macroscopici del portiere di turno (la calamità naturale spagnola e il modello polacco), la terza causata da una mancanza di attributi spaventosa. In questo clima "da catastrofe" eppure la squadra si trova a -2 dalla vetta, quindi la situazione può essere ancora propizia già dal prossimo week-end con la trasferta dura del Villa Park ancora in anticipo rispetto alle altre: una vittoria e i Gunners balzerebbero per alcune ore in vetta alla classifica. La Premier League 2010/2011 si è trasformata in una lega equilibrata e decisamente livellata verso il basso, quindi si può ancora recitare un ruolo importante, a patto che però i ragazzi tirino fuori tutto quanto hanno dentro e il manager si faccia un bagno di umiltà, un esame di coscienza e capisca che di errori ne sta commettendo anche lui: perchè cambiare modulo costringendo Song a passare dagli straordinari agli IPERstraordinari? perchè gettare nella mischia giocatori assolutamente fuori fase come questo van Persie? perchè spendere circa 11£ per un difensore che non sta rendendo per niente? perchè aver insistito così tanto con Almunia (anche il destino non ne poteva più e lo ha fatto infortunare....)? Inoltre dichiarare che questa è la squadra più forte che abbia mai imbastito è deleterio: Arshavin non è degno di Pires, davanti non c'è ancora nessun nuovo Thierry Henry (quelle sono leggende, quei ragazzi che tornano all'ovile con la sciarpa al collo), Koscielny non ha nemmeno una cellula della pelle di Tony Adams, Denilson non vale un decimo di polpaccio di Ray Parlour.
E' vero, gli infortuni sono tanti e pesanti (penso a Vermaelen), ma questo non può essere sempre un alibi: fuori il carattere, o ora o mai più!!!!!!!Pongo un quesito: la gara di ieri come sarebbe andata a finire con in campo con Seaman, Dixon Adams Keown Winterburn, Parlour Vieira Petit Overmars, Bergkamp Wright oppure Lehmann, Lauren Campbell Toure Cole, Ljungberg Vieira Gilberto Silva Pires, Bergkamp Henry? Di certo non così, perchè Gareth Bale ai primi 2-3 dribbling sarebbe stato messo a cuccia dalla ferocia di Parlour ad esempio, van der Vaart avrebbe trovato in Keown o Campbell il proprio incubo, Adams o Toure con intelligenza non avrebbero alzato la mano in barriera su un calcio di punizione rischiando in una partita così, Gallas avrebbe ricevuto una brutta accoglienza dagli scatti di Wright e Henry, i terzini sarebbero stati schiacciati dalle giocate sublimi di Pires Overmars e Ljungberg...Quelle erano leggende con 4 palle ciascuno; quindi ben venga la grinta di Wilshere, ben venga la mano non data da Nasri a Gallas, ben venga qualunque gesto (da subito!) vada nella direzione della determinazione, altrimenti sarà il same old Arsenal degli ultimi anni, ovvero tanto fumo ma poi niente arrosto!!!

2 comments:

DB10 said...

caro marco hai centrato il punto focale...questa squadra non ha palle, salvo pochi elementi in rosa (vermaelen,song,wilshere,nasri,ramsey e ci metto anche bendtner e rosicky) nessuno degli altri non menzionati ha un minimo di attributi pensando solo a fare le donnicciole viziate e schizzinose..ho pianto nel vedere che fabregas il nostro capitano alzasse il braccio in maniera cosi folle regalando di fatto un cretinissimo rigore agli spurs, per non parlare dell'occassione di chamakh gettata al vento sul 2-1 per un inutile giocata...ho pianto perchè come hai ricordato te col cavolo che mr henry quei gol li sbagliava, che bale e van der vaart 2 novellini ci prendessero in giro cosi e pensare che dixon o keown mai avrebbero permesso tutto ciò...l'unico gesto di uomo con le palle è stato quello di nasri della mancata stretta di mano a gallas ed unico a lottare, il resto a partire da wenger passivi e lavativi sul campo, in molti dicono di aver visto un wenger furente, io personalmente vedo un wenger dall'ego smisurato e mai troppo propenso all'apprensione di batoste subite in maniera clamorosa,
perchè vorrei ricordare che dal 2008 ad oggi le rimonte clamorose subite dall'Arsenal sono state ben 5:
tottenham 4-4 2008
villa 2-2 2008
west ham 2009
wigan 2010
tottenham 2010,
un pò troppe direi per una squadra che dovrebbe puntare al top specie se ben 2 nel giro di 2 anni sono state subite contro gli odiosi spurs...ora è arrivato il momento di dire basta e di voltare pagina,
il tutto deve partire anche dal togliere a wenger quest'aura di santo intoccabile che oramai lo circonda e mettere un pò di pressione sul tecnico alsaziano che sta rovinando con la sua testardaggine una squadra ed un progetto che egli stesso stava intraprendendo in maniera ottimale,
quindi che cominci tutto l'AFC a tirare fuori le palle per evitare catastrofi come quella di sabato

Dario Alberto said...

Ciao, sono Dario del City Club Italia.
Il mio blog ora è all'indirizzo

www.manchestercity.it

Come stai?
Buon Anno!!!!

© ToscanArsenal_sito ideato e creato da Francio McLintock.

..........................On-line dal 26 Dicembre 2007 ®.

Premiership Live