8 June 2008

Alt..fermi tutti!!!

Dal circo europeo sono fuggiti 3 Leoni!!!
Triste,anzi malinconico,assistere agli europei senza la nazionale principe di ogni manifestazione che la riguardi..i maestri inglesi,come sapete,sono stati estromessi dalla Croazia vittoriosa a Wembley nelle qualificazioni...

Altrettanto misero,assistere ad una gara di esordio tra Svizzera e Repubblica Ceca dove i tifosi elvetici hanno riversato più fischi che applausi alla loro squadra...ma allora,cosa gira nella testa dei tifosi della Tre Leoni..?nonostante il fallimento europeo si sono riversati a Wembley per l'amichevole contro gli Usa cantando con cuore e commozione il''God save the Queen''..beh..semplice...è passione,patriottismo e di questo occorre cibarsi,semplice farlo quando vittorie più o meno meritate ci cadono fortuitamente in testa..sigh!!!mi è più semplice ricordare una nazionale con la casacca azzurra,con l'ultimo mondiale datato'82,esibirsi in uno stadio semi-deserto...vabbè altri tempi direte..

41 comments:

yashal said...

Beh l'Inghilterra è sicuramente la grande esclusa di questo europeo ma sinceramente da grande italiana ti dico ke si sono risparmiati la figura di uscire contro di noi..ciao

forza azzurri sempre

CITY CLUB ITALIA said...

Mi manca l'Inghilterra, eccome! Ricordo nel 1996 di aver fatto un tifo sfrenato per i 3 Leoni per finire come sempre in una delusione....bellissima anche la foto!
Ciao !

CITY CLUB ITALIA said...

Il destino di noi tifosi è restare delusi dalle nuove maglie! Ma secondo me la vostra nuova è molto bella! Consolati con i giocatori che la indosseranno!
Ciao ciao!

Francesco said...

Mi stupisce questo post... sono perplesso, l'Arsenal quanti inglesi ha? Un conto è tifare i gunners, per la loro storia, per il loro prestigio,per le varie ragioni, un'altro è esaltare una nazionale che meritatamente nn fa parte di questi europei, che ha in squadra tutti giocatori del MaN UTD E DEL cHELSEA, LE NOSTRE RIVALI RICORDERETE..... ciao

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

ti spiego france,io son proprio uno di quelli che mal sopporta la situazione dei pochi inglesi in squadra...io mi sono''innamorato''di una squadra che ne vantava tantissimi e tu ricorderai i vari Adams seaman parlour,wright,merson,keown,dixon..
Per la nazionale inglese ho sempre avuto un debole per la nazionale italiana con convocazioni gea(e non li dico io)molto meno anche se alla fine in caso di vittoria un accenno di sorriso lo faccio anche,ma questa nazione non mi rappresenta
un saluto

max-buck-office said...

Concordo anche io che la nazionale inglese è debole perchè, al contrario dei clubs, non può portare stranieri in campo. Un parallelo si potrebbe fare per noi con squadre come l'Inter che schiera quasi tutti stranieri.
Il blog Sportedintorni fa una rassegna stampa su tutte le partite. Ma essendo una giornalista in erba, non passa mai sugli altri blog.
Ciao

Fratello di Muu? said...

Come primo impatto l'Inghilterra (assente)ha fatto più bella figura dell' Italietta . Sono deluso ma grande il nostro allenatore Marco . Ne è yuscito da grande trionfatore.
Ciao

max-buck-office said...

Casualmente la mia prima moto vera è stata quella che oggi, evoluta, giuda Rossi. Rx 350 4t, allora, 1974, era una bomba. Ero invidiato da tutti i coetanei. Le donne non mi filavano comunque e la mia signora che purtroppo è tale anche ora, non ci è mai salita. Veniva la sua gemella appassionata di moto. Così va il mondo. Ma tant'è.
Ciao ... cucù ... motociclista ...

Juro said...

Ma vi siete fatti un grappino?!? Vorrei ricordarvi e ricordare sopratutto a te francio che al mondiale l'Inghilterra ha offerto un calcio a dir poco pessimo, una noia paurosa. Agli ottavi sono passati immeritatamente contro l'Ecuador con una punizione di Becks e poi si son difesi ad oltranza il golletto con 5 difensori di ruoli (alla faccia del catenaccio!) e ai quarti lasciamo perdere: neanche un gol in 120 minuti col Portogallo e in più espulsione di Rooney!! Ma via, ma quali 3 leoni, al massimo due peorelle di cachemire!! Quanto all'Italia, il Mondiale non gli è assolutamente piovuto dal cielo, anzi... Proprio mentre tutti la offendevano e la denigravano, ha saputo reagire sul campo e combattere!! Basta che tu ti veda un video di Cannavaro, Buffon e Gattuso per capire chi sono i veri Leoni. Poi anche il fatto che l'Italia sia poco seguita scusa ma è un'enorme cazzata: riguardati un pò gli spalti delle nostre partite all'ultimo mondiale!! Un Blu mare!!! Infine l'Inghilterra non è che è stata estromessa, usa i termini giusti: ha fatto cagare ed è stata eliminata giustamente!! Aveva un girone che faceva ridere, delle squadre al limite dell'imbarazzante, via sù!! Comunque non è mal di nulla, anzi vorrà dire che finalmente potremo goderci un evento sportivo vero senza delle bestie, degli assassini, dei trogloditi che vanno in giro ubriachi ad ammazzare donne e bambini!! Ti dico solo una data: Heysel 29 maggio 1985.
32 italiani assassinati dall'odio e dal razzismo delle trogloditi inglesi. Che dici erano altri tempi??
IO CREDO DI NO!!

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

credo che nella vita bisogna anche avere il coraggio di voltare pagina,l'england ha pagato questa enorme tragedia con esclusione dalle competizioni europee e rigorosissime leggi interne...inutile rimarcare eventi di un civiltà ormai passata con tutto il rispetto unito e sentito per le vittime..ma gli hooligans almeno in patria sono stati epurati e la vera paura per il tifoso inglese è fare la trasferta a Roma(capitale di ??boh)

Ufo su Firenze said...

Anche io fatico un po' a capire la scelta di non tifare per la propria nazione d'appartenza. In fondo si è italiani, non inglesi :-)
Detto questo, però, capisco che possa dispiacere non vedere cmq una grande come l'Inghilterra. E' altrettanto vero, però, che hanno fatto di tutto per tirarsi la zappa sui piedi: sinceramente il livello delle prestazioni, da qualche anno, a dispetto dei nomi è stato molto mediocre.
Per quanto riguarda l'affluenza dei tifosi italiani: ieri a Berna eravamo in pochi...

Juro said...

Oddio Francio sei proprio innamorato dell'Inghilterra!! Vabbè che quando c'è l'amore io giustifico tutto però qui tu esageri! A parte il fatto che dopo quello che hanno fatto quei primati ad Heysel, mi sembra il minimo essere esclusi dalle competizioni europee per qualche anno; che dici, forse è andata peggio ad Andrea Casula, un bambino ucciso proprio dai tuoi "amici" a soli 11 anni oppure a Giuseppina Conti di 17 anni? Oppure ai figli di Roberto Lorentini, medico aretino morto eroicamente, che non sapranno mai chi sarà il loro babbo? Io direi che stanno peggio loro, vai.

Comunque qui non si sta rimarcando eventi di "una civiltà ormai passata" come se fosse di duemila anni fa, è vero che gli inglesi sono rimasti al Paleolitico, ma ci sono ancora oggi. Te dici che hanno cambiato pagina?! Ma fammi il piacere. Ok, secondo te quando è avvenuto questo cambiamento repentino dalla preistoria alla società civile? Ragioniamo per assurdo e facciamo dai l'ipotesi che sia avvenuto subito, la sera stessa. Allora alle 24.00 del 30 maggio 1985, gli inglesi passano da scimmie a uomini.
Allora mi dici chi sono questi?

1986 - Cinque feriti gravi in scontri fra tifosi di Everton, Manchester U. e West Ham su un traghetto che attraversa la Manica. 1988 - Europei in Germania: continue violenze con bilancio finale di 394 arresti e decine di feriti.
1989 - Tragedia a Sheffield: 95 morti e 200 feriti per la pressione provocata contro le recinzioni da tifosi che vogliono entrare senza biglietto per Liverpool - Nottingham, semifinale di coppa d'Inghilterra.
1990 - Tifosi provocano incidenti in Sardegna, a Rimini e Torino durante Italia '90, ma vengono arginati con 247 arresti.
1992 - Violenze a Malmoe per gli Europei: 210 arresti.
1993 - Prima di Norvegia - Inghilterra a Oslo, violenti scontri fra hooligans e polizia: 320 arresti e 73 tifosi processati per direttissima. Incidenti ad Amsterdam tra inglesi e olandesi: 4 giorni di violenza in occasione della partita di qualificazione per la Coppa del Mondo; a Rotterdam una bomba contro il Municipio, scontri, decine di feriti. Arrestati e rispediti a casa oltre 600 hooligans, altri 30 processati.
1995 - Chelsea - Millwall, coppa d'Inghilterra: 200 hooligans entrano in campo e colpiscono gli avversari: 38 arrestati. Sospesa al 27' l'amichevole Eire - Inghilterra per la guerriglia sulle tribune.
1996 - Oltre 200 hooligans arrestati a Londra dopo una battaglia per la vittoria della Germania sull'Inghilterra nell'Europeo.
1997 - A Roma Italia - Inghilterra per la qualificazione al Mondiale: scontri, oltre 40 arresti, un poliziotto e 5 tifosi feriti.
1998 - Tifoso muore in scontri prima di Gillingham - Fulham. Mondiale in Francia, poliziotto ucciso da tifosi inglesi, lascia un moglie incinta. Marsiglia sconvolta da tre giorni di caos, decine di feriti prima e dopo la partita dell'Inghilterra. L'emergenza si sposta a Tolosa, sede di Inghilterra - Romania Inglesi scatenati anche a Maiorca. Marsiglia ha pagato duramente il responso del sorteggio di dicembre. Sette ore di violenza, dalla tarda serata di domenica, fino alle prime ore dell'alba di ieri, che hanno fatto seguito alle schermaglie della notte di sabato, con un primo bilancio, comunicato in mattinata dal prefetto di Marsiglia, di 50 arresti (30 inglesi, 14 francesi e 6 tunisini) e 48 feriti, di cui 13 ricoverati in ospedale. Sedici i locali pubblici e i negozi gravemente danneggiati. Tutto ad opera di circa 400 inglesi, che si sono piazzati nella pittoresca zona del porto vecchio, e riempiendosi di birra hanno cominciato a bloccare il traffico, a lanciare bottiglie alle auto di passaggio, e a insultare i tifosi tunisini.

Scusa com'è che dicevi?!? La paura di un tifoso inglese qual'è? venire a Roma?! Ma la paura sarà quella della gente che va allo stadio o nelle sue vicinanze di trovarsi circondata da delle bestie, perchè sono delle bestie. Punto e basta. Secondo te, questo si chiama debellare il fenomeno? Ma non scherziamo! Le misure che hanno preso in Inghilterra sono solo di facciata, è come nascondere la polvere sotto il tappeto, ma il fenomeno hooligan è sempre presente, nascosto dalle telecamere è vero, ma c'è sempre. L'immagine che l'Inghilterra dà ad ogni manifestazione sportiva è quella di un nazione barbara, incivile e rozza.
E poi scusa, Francio proprio te parli che eri con me a San Antonio? Ti ricordi che ci disse il cameriere italiano al ristorante, vero: "Andatevene via da qui prima del tramonto, perchè poi gli inglesi e i tedeschi fanno le ronde contro gli italiani!"
Da come te ne sei scappato a gambe levate non mi sembravi molto convinto della civiltà dell'England, come la chiami te, o sbaglio?

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

quella volta a san anotnio,ce ne siamo andati,uno perche dovevamo tornare 2 perche non era il caso di stare lì isolati in una massa coesa..
3.tu stai solo facendo di tutta un erba un fascio gli hooligans sono una frangia di un paese che a differenza che in italia si permette di portare i bambini allo stadio e non i teppisti con le spranghe...ed infatti i fatti da te citati son stati commessi in particolare fuori england(parlo dalle riforme in poi quindi heysel escluso)dove questi resti di galera possono dare spago alla violenza magistralmente sedata nel loro paese madre...
non fare il geloso perche in italia per una partita di metà classifica ci stanno 10.000 xsone tra cui ultras e ultra 60 enni..

-io mi indentifico nella nazione england come modello da esportare in quanto a nazionalismo e non nella violenza hooligans che è ripudiata dalla stesso stato inglese..sia chiaro

Juro said...

Eh oh ma allora fai orecchie da mercante Francio non ci posso fare niente!!
In Inghilterra non è che hanno sedato il fenomeno hooligans, che tu lo voglia capire oppure no. Lo hanno eliminato dagli stadi dove ci sono le telecamere, ma non è estirpato. Esiste nei pub, esiste nelle periferie, esiste nelle metropolitane, esiste non si può negare, assolutamente. Saresti uno allocco se continuassi a negarlo; "siccome non lo vedo allora non c'è!" Ma che discorso è? 400 inglesi che prendono d'assalto Marsiglia con bottiglie e spranghe, sfasciando i negozi, incendiando le auto sono un gruppetto isolato? Ma via.
Una nazione che festeggia "la giornata nazionale contro gli italiani" invece della giornata contro la violenza sulle donne o contro il cancro è una nazione civile i cui valori devono essere esportati in tutto il mondo!?!
Sai quanto me ne può fregare se allo stadio ad Empoli ci vanno 1000 persone o ce ne vanno 20!! Non ci dormo la notte, guarda. Piuttosto sono fiero di essere italiano come Roberto Lorentini, il medico di Arezzo di 31 anni che nonostante quegli animali inglesi ammazzassero tutti intorno, non è scappato ma si è fermato a soccorrere un bambino di 11 anni a cui stavano spappolando la testa e le ossa quei gran portatori di civiltà ed è stato pure lui ucciso!!
Questi siamo gli italiani sia in Italia sia all'estero!! Perchè un nazione civile si vede sempre e ovunque, non solo quando sei a casa tua e sai che se sgarri ti prendono a bastonate!!! In questo modo si addestrano gli animali, non le persone!

Juro said...

Per quanto riguarda la concezione che gli italiani hanno della distinzione tra hooligans e tifoso, non ti rispondo nemmeno che mi sembra solo una provocazione idiota all'intelligenza italiana. Ti dico soltanto che se 400 inglesi mettono a ferro e fuoco una città come Marsiglia e la polizia inizia a picchiare ci sta che poi magari ci rimette il solito coglione che non c'entra niente, ma 400, bimbo sono tanti. Forse straparli e non ti rendi conto di quello che dici. La differenza fra voi e gli altri è semplice: voi avete compiuto stragi!! Non è un gruppetto di facinorosi, siete tantissimi. Dimmi quando mai è successo che gli italiani o un'altra nazione si sono resi protagonisti di episodi tipo Heysel, quando mai degli ultrà italiani di diverse squadre per esempio si sono organizzati per far partire una caccia allo straniero come quella successa a voi!! Quando? Quando? Fammi un esempio. Uno solo. Dei disordini ci possono essere perchè come in Inghilterra i cretini ci sono in Italia, in Germania, in Francia. Ma episodi come quelli di Heysel sono premeditati, gli ultrà del Liverpool sono partiti in trasferta insieme a quelli del Chelsea. Mi spieghi cosa ci facevano quelli del Chelsea a Bruxelles per la finale? Sentiamo, mi piacerebbe saperlo veramente. Questo si chiama "OMICIDIO PREMEDITATO": sono partiti con l'intenzione di uccidere e hanno assaltato una tribuna piena di famiglie, donne e bambini. Una Vergogna. Il tutto perchè sono razzisti e chiunque sia razzista e commetta omicidi di stampo razzista lo considero un animale alla stessa stregua delle scimmie. Mi dispiace ma io sono fiero di non essere inglese.

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

continui a considerare gli hooligans come inglesi non è così yuro,io amo il calcio inglese e la nazionale per i sentimenti calcistici che ci sono dietro,la violaenza fa parte degli stupidi,in england vedi tifosi avversi seduti a 2 cm l'uno dall'altro e non ci sono ultras ,il problema hooligans nelle trasferte internazionale puo essere limitato ma alla gente idiota è dura fargli cambiare idea cosa devono fare ammazzarli?è questa la giustizia?,,,cmq vedila come vuoi se ti piace generalizzare fallo pure! ma allora io ti potrei dare dello spaghettaio quando invece mangi solo carne,luoghi comuni!

Ufo su Firenze said...

Premesso che gli hooligans hanno fatto cose aberranti... ma non è che noi italiani ci fregiamo di chissà che meriti... poliziotti uccisi, ultrà uccisi da altri ultrà (o dalla polizia), gruppi di ultras che assaltano le caserme e gli danno fuoco. E come non ricordare chi lancia i motorini giù dalla curva?
E chi inneggia ai forni crematori? O ai gerarchi nazisti.
Ok, saranno meno morti che in Inghilterra, ma non credo che ci possiamo elevare molto più in alto degli inglesi...

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

nessuno hai i santi in patria,tutti hanno qualche demente..giusto ufo sono d'accordo

Juro said...

Ma tifosi avversari seduti a due millimitri uno dall'altro li vedi da tutte le parti, che c'entra. Non c'è mica bisogno di andare oltremanica. Bastava che tu fossi andato due anni fa in una qualunque piazza italiana, a Milano, a Roma che so, a vederti per esempio la semifinale Italia-Germania: pubblico a stragrande maggioranza italiana con qualche presenza di tedeschi, che si trovavano in Italia. E la partita si è svolta senza incidenti, senza incidenti. Ora questa non è una partita come le altre, c'è comunque sia una certa rivalità fra le due nazioni e ppure nessuno e dico nessuno ha osato nemmeno sfiorare uno di quei tedeschi. Questo è sintomo di una nazione civile, questo è l'esempio da esportare. Vai a vedere che ne so la stessa partita in Germania o in Inghilterra con la maglia azzurra in mezzo ad un milione di tedeschi voglio vedere se torni a casa!! I veri valori dei quali si fa portatore un popolo si vedono quando uno ha la possibilità di scelta, non che siccome all'estero non c'è nessuno che ce le dà allora si spacca tutto, si sfasciano i negozi, si ammazza la gente. Così lo può fare un cane addestrato, non un uomo.
Comunque oh sia chiaro io non generalizzo affatto, ma le hai lette le cifre?? Forse ti sfugge che finchè si tratta di qualche decina di persone puoi ancora affermare che il fenomeno è circoscritto a pochi cretini, ma nel momento in cui si parla di centinaia e centinaia di inglesi, di inglesi e sottolineo i-n-g-l-e-s-i che prendono d'assalto una città in stile guerriglia armata, allora bimbo mi dispiace ma sono più di qualche imbecille. Poi sono fenomeni ripetuti: in Italia, in Francia, in Norvegia, dove andate ci sono sempre come minimo 400 arrestie qualche morto, qualche campanillino d'allarme non ti viene? Anche a Roma durante la partita Roma-Manchester volevate ripetere la stessa storia di Heysel (sfondamento della muro di vetro che separa curva e tribuna) e massacro delle povere famiglie che si volevano godere lo spettacolo sportivo. Meno male che questa volta è intervenuta la polizia a prendervi a bastonate. Ma grazie a Dio! Impara invece la lezione di civiltà che ti hanno offerto piuttosto i tifosi italiani romanisti al ritorno di quest'anno: nonostante fossero stati eliminati, hanno comunque sia mantenuto un comportamento civile, sportivo e rispettoso appoggiando la squadra fino all'ultimo secondo.
Infine per quanto riguarda le generalizzazioni informati meglio ma siamo noi quelli che ci tartassano tutte le volte, in special modo proprio inglesi e tedeschi. Tutte le volte sempre la stessa storia:
Italia = pizza, mandolino e mafia!
Italiano = cafone, magnaccio e petto villoso di fuori!!
Eh no, allora qui mi incazzo io se permetti! Perchè forse è meglio che ognuno guardi a casa propria visto che noi in tutte le manifestazioni ci siamo sempre distinti per la nostra civiltà e per il nostro stile, cosa che invece non si può dire mi dispiace per inglesi e tedeschi!! E' un dato di fatto non si può contestare! Ovunque sia andata la nazionale inglese o comunque sia una squadra inglese sono sempre successi disordini, morti, stragi e guerriglie! Questo accompagna l'England nel mondo e poco importa se poi a Wembley cantano tutti insieme l'inno! D'altronde anche tutti i cani ululano alla luna piena, non per questo sono uomini!!

Juro said...

Ehm Ufo, mi sa che forse non sai leggere o non vuoi leggere! Io ho più volte specificato che gli imbecilli esistono da tutte le parti e su quelli non ci si può fare molto se non punirli giustamente! Ma il fenomeno della violenza inglese è qualcosa che va molto al di là dei semplice antagonismo. Qui si parla di razzismo, gli italiani in Inghilterra sono vittime del razzismo! Ma mi dici dov'è che in Italia un inglese dopo il tramonto non può camminare per le vie della città senza il timore di essere assaltato da dei balordi ubriachi che lo prendono a bastonate? Quando mai un commando di 400 italiani ha preso possesso di una città europea sfasciando negozi, incendiando le macchine e prendendo a bastonate tutti coloro che gli passavano a tiro? E te mi parli di un motorino gettato giù da una curva? Ma per favore.
Però adesso basta perchè sennò mi intristisco nel constatare che gente eroica come Pietro Micca, come Roberto Lorentini si è sacrificata affinchè delle persone potessero esaltare fino all'ultimo una nazione che festeggia "la giornata nazionale contro gli italiani" e che organizza ronde ammazza italiani!
Vi ricordo solo che siete italiani, purtroppo!

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

a londra è una città molto più sicura di qualsiasi altra italiana...
poi ti consiglio di andare in cartoleria prendere il guerin sportivo di questa settimana e leggerti l'inserto del Mr Football pagina 4,5,6,7,8,9...solo così capirai cosa è il football o come lo chiamate vuoi''italiani''il calcio buhhh che brutto nome!
io adoro il football,lo spirito patriottico inglese ma non la violenza ma tu continui ad insistere su quella quando io proprio per evitarla ho ripudiato la seriA in favore della premier..mah

Juro said...

A Londra alle 2 di notte vivi?!?! Si vede che ti manca un pò di obiettività, Francio! Via è inutile parlare con te. Ma lo sai che a Londra dall'inizio dell'anno è in atto una guerriglia fra gang di ragazzi che finora ha portato il bilancio a circa 20 vittime, tra cui la più recente è stata una ragazzina di 15 anni sgozzata con un coltello da macellaio? La gente in England muore persino per una rissa nei pub, roba da Far West: come per esempio è successo ad uno degli attori di Harry Potter, appena 18enne anche lui accoltellato perchè intervenuto in difesa del fratello in un pub di Sidcup, nel Kent, sempre per motivi di "football", lo dico così visto che ti piace di più.
Quindi ma di cosa stiamo a parlare? Se mi dici che per te lo spirito "english" resta confinato dentro i muri di uno stadio allora ti do ragione; ma è come dire che hai visto uno spettacolo teatrale alla Scala di Milano ed essere rimasto folgorato dall'educazione e dal benessere degli italiani. Non c'è mafia. Non ci sono rifiuti per la strada. Tutti vestiti eleganti e ingioiellati. Ma questo non rappresenta l'Italia proprio come gli stadi non rappresentano l'Inghilterra.

Te mi dici che finora ho parlato solo di violenza, ma ti ho messo davanti fatti, li hanno commessi gli inglesi mica io e mi sono fermato al 1998 per motivi di spazio ma sai in questi dieci quanti ce ne sono ancora?? Euro2000. Mandiali2002. Euro2004. Mondiali2004. Più tutte le competizioni europee per club. Eeeh, hai voglia!
Te piuttosto non hai saputo ancora controbattere niente a parte questo presunto spirito patriottico che non si sa bene cosa significhi. Non basta cantare un inno tutti insieme te l'ho già detto per essere definiti patriottici. Il patriottico è colui che ama la sua nazione e fa di tutto perchè la sua bandiera sia stimata in tutto il mondo attraverso comportamenti civili e gesti eroici. Questo vuol dire spirito patriottico.

E poi una cosa, attento a non confondere patriottismo con razzismo, si cammina su un filo di lama. Il passo dall'uno all'altro è breve ma la differenza è macroscopica, perchè se il tutto si riconduce a sentirsi superiori agli altri e cantare l'inno "all together" allora persino Hitler e Mussolini sono i più grandi patriottici mai esisti nella Storia! Per fortuna che non è così però.

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

so benissimo quello ke succede nelle periferie inglesi,ma anche in italia è la stessa cosa,i bulli cosa sono?la ragazza uccisa in sicilia?
su dai non dire idiozie,piuttosto sei mai stato in england o leggi e prelevi notizie dagli scialbi giornali di casanostra?

Juro said...

Che c'entra la ragazza uccisa in Sicilia?? Io ti sto portando tutti esempi di morti legate al tuo football, non mi sono mica messo a fare la lista degli omicidi di tutte le contee inglesi. Non sbarellare, via sù! Poi una cosa sono i bulli che chiamano "frocio" un compagno, un conto sono 20 ragazzi ammazzati nel centro di Londra, non in una periferia malfamata, con coltelli e asce!!
E comunque se ci tieni a saperlo, in Inghilterra ci sono stato ben tre volte, di cui un mese intero a Londra e so esattamente di cosa sto parlando, anzi sei te che continui a proporrmi fantomatiche letture propagandistiche inglesi che a me sinceramente non fanno nè caldo nè freddo.

E te lo ripeto io ti ho presentato morti, razzismo, stragi, intolleranza gli unici valori che finora gli inglesi e l'Inghilterra sono stati capaci di esportare dalla loro isoletta.
Sto ancora aspettando una vera risposta, con dei fatti però. Son quelli che contano, il resto sinceramente no.

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

ho rammentato la povera ragazzina xche tu hai tirato fuori i 20 morti londinesi...erano legati al footy quelli???
fatti un giro a roma termini verso le 3a.m

Juro said...

Come no?! L'assassinio dell'attore inglese di 18 anni sì, mentre per quanto riguarda i 20 morti forse se non l'hai capito rappresentano un fenomeno sociale che sta sfuggendo di mano alla polizia e al governo inglese, non si tratta di un omicidio singolo!! Sono tutti e 20 collegati tra loro eseguiti solo con lo scopo di uccidere il rivale, il nemico, il membro di una banda avversaria. E questo è lo stesso odio e la stessa violenza che poi riservano agli stranieri quando vanno all'estero e che hanno generato stragi come quelle di Heysel e tante altre di cui sono protagonisti gli inglesi.
Questo paradiso di civiltà che decanti e che usi per disprezzare così tanto l'Italia, esiste solo nella tua testa, non c'è e non c'è mai stato. Poi oh, ognuno è libero di credere ciò che vuole se vuoi continuare a sognare l'Eldorado fai pure non c'è problema.
Comunque tra parentesi continui a non rispondermi.

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

yuri non mi pare che il calcio italiano sia innocente anzi,e poi il degrado sociale cavolo centra ti pare che in italia non ci sia...non mi va di fare la lista dei morti e degli incidenti come hai fatto tu ma in italia primeggiano gente che assalta caserme,uccidono,non rispettano le forze armate,portano allo stadio striscioni razzisti politici e i classici buuuhhh..ma che hai i paraocchi...ma ti sei kiesto xche la nostra nazionale nn se la rifilava nessuno prima dei successi?xche coloro che ci giocano e che stanno a sedere sul trono della lega sono dei ladri
il fatto che nn succeda nulla qnd gioca nazionale è xche l'ultras non segue la nazionale e quella poca gente che va allo stadio son x lo piu famigliole appunto xche nn c'e spirito nazionalista in quanto siamo un paese formato da regioni troppo diverse tra loro

con questo chiudo..se ti va di scmabiare le tue idee con gente che la pensa come me vieni sul nostro forum e vedrai che cambierai opinioni ma d'altra parte sei un tifoso di una squadra e non un amante del football

http://britishfootball.altervista.org/phpbb/

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

figurati se mi metto a seguire un campionato dove si ruba e una nazionale dove giocano coloro che hanno rubato..
Non rispecchiano il mio modus vivendi

Ufo su Firenze said...

Caro Juro, io leggo molto bene quel che scrivi. Lungi da me dal parlare bene degli hooligans: la conosco anche io la giornata contro gli italiani, ma ti posso assicurare che qui non siamo messi meglio.
Hai parlato di disagio sociale diffuso e non tenuto sotto controllo dalla polizia.
Io ti faccio notare che qui, nella sacra Italia, è cominciata ufficialmente la caccia al romeno e al rom.
Come ricorderai, a Roma hanno spaccato svariati negozi di extracomunitari. Il motivo? Non li vogliono. E questo Governo, che io sinceramente DISPREZZO e reputo xenofobo, sta alimentando questi sentimenti. Qui a Mestre (Venezia) hanno fatto una violenta manifestazione contro i Sinti. Sempre i leghisti.
E potrei andare avanti per ore con gli esempi
Non ti sembra, dunque, che la situazione sia grave anche qui?
O vogliamo fare finta di nulla?

Io, ripeto, non difendo gli inglesi. Ma non capisco perchè si debba difendere a tutti i costi la situazione italiana. Che è indifendibile. A cominciare dalle squadre italiane, coinvolte in mille scandali (calcopoli, passaporti, bilanci truccati, etc...)

Insomma, i criminali organizzati sono d'appertutto...

Juro said...

Vabbè non vuoi capire, fai come vuoi!! Comunuqe attento alle parole sono importanti: io ho parlato di fenomeno sociale, non degrado sociale! Il degrado sociale è un qualcosa che esiste in tutte le città del mondo, in tutte le periferie e contro il quale putroppo non ci si può fare molto perchè causato da emarginazione e povertà; il fenomeno sociale è diverso. Quello delle gang rivali che si ammazzano per la strada solo perchè sono di un altro quartiere o di un'altra città è una piaga molto grave che si sta insinuando nella società inglese, sintomo di una nazione che cova dentro una rabbia, una ferocia inaudita verso tutto ciò che percepiscono come diverso e poco importa se il diverso è un italiano o uno di loro. Questo è un fenomeno sociale!!

Poi a me non pare affatto di aver detto che l'Italia sia una nazione perfetta, anzi ho più volte specificato che i cretini ci sono d a tutte le parti. L'Italia ha avuto la sfortuna di subire una dittatura , quella fascista, e c'è gente purtroppo che è ancora rimasta alla distinzione fra fascisti e comunisti, come i kamikaze giapponesi sulle Isola del Pacifico che dopo 50 anni aspettavano ancora gli Americani. Ma sono cafoni poverini, non sanno quello che dicono, a me non fanno nemmeno rabbia, fanno pena quello sì. E poi che dire degli ultrà veronesi che durante la partita contro la Juventus inneggiavano ad Heysel. Quindi lungi da me difendere a spada tratta gli italiani. Però assolutamente non accetto critiche e lezioni di civiltà da gente che si è sempre distinta nel mondo per stragi e disordini e che ora solo perchè dice di aver voltato pagina si eleva ad una superiorità intellettuale che sicuramente non gli si addice. E' facile ammazzare 40 innocenti (tra cui bambini e ragazzine) e poi dire "oh ma abbiamo voltato pagina!". E' facile organizzare una trasferta in Belgio insieme ai tifosi del Chelsea detti "cacciatori di teste" (spiegami te perchè?) per far partire una caccia all'italiano durante una partita di calcio, di football e dire "eh, ma è un fenomeno isolato".
Ma stiamo scherzando?
Con questo criterio non si metterebbe in galera nemmeno un delinquente. Via sù. La verità è che il calcio inglese è l'immagine del suo popolo: gli stadi che vedi in televisione sono come gli specchietti per le allodole, tutti ordinati, tutti composti, e poi appena 500 metri fuori botte da orbi, risse, coltelli. E le trasferte internazionali sono proprio la dimostrazione che è così perchè non è che l'Inghilterra congela queste bestie in patria per poi liberarle quando giocano all'estero, queste bestie ci sono anche in madre patria solo che L'england fa in modo e maniera di offuscarle, di nasconderle agli occhi delle telecamere, cosa che del resto gli riesce molto bene. Lo testimonia proprio la tua ingenuità quando dici che il calcio made in england a differenza del nostro è pulito. In fondo mi fai un pò di tenerezza, è come vedere un marito cornuto che si vanta della moglie zoccola.
Pulito il calcio inglese? e dai che la Premier è stata attraversata da certi scandali che in confronto Moggiopoli (che poi si è rivelato tutta una farsa visto che a distanza di due anni non si è ancora capito chi comprava chi e sopratutto come comprava, ma lasciamo perdere).
Ne vuoi alcune? Eccoti servito. Si comincia con quella più recente.

4 aprile 2008- Nuovo scandalo in Premiership: un ex calciatore della massima serie inglese ha "combinato" una partita in cambio di una bustarella di 65 mila euro per saldare un debito di gioco. Secondo il tabloid "Sun" e "The Indipendent" il giocatore, di cui non è stata rivelata né l'identità né la squadra di appartenenza, non solo si sarebbe fatto espellere deliberatamente, ma avrebbe convinto anche tre compagni di squadra a farsi ammonire. La partita in questione, disputata in uno delle ultime due stagioni, si è conclusa con la puntuale sconfitta della squadra "che doveva perdere", come d'accordo tra l'anonimo calciatore e l'agenzia di scommesse che ha così accettato di cancellare il suo debito. Nel frattempo - scrive il tabloid britannico - il giocatore si è sottoposto a un trattamento contro la dipendenza dal gioco. La sua storia è emersa questa settimana all'interno della clinica Sporting Chance nel Hampshire, fondata dall'ex Arsenal Tony Adams, dove diversi atleti negli ultimi anni sono stati curati da vari tipi di dipendenza. «Né io né la clinica siamo responsabili di ciò che i nostri clienti, o ex clienti, possono raccontare, ma nel caso specifico posso confermare che sono a conoscenza di questa storia», ha dichiarato Peter Kay, direttore generale della struttura. Una fonte della clinica ha inoltre raccontato che un altro atleta delle serie minori ha tentato il suicidio dopo aver accumulato un debito di gioco di quasi 50 mila euro, mentre alcuni giocatori della Premier League nelle ultime settimane si sono sottoposti a trattamenti disintossicanti dalla cocaina all'insaputa dei rispettivi club.

Oppure senti questo che è emerso proprio un anno dopo Moggiopoli.
Cinque società, tra le quali il Chelsea, due allenatori e 15 procuratori di calciatori sono finiti nel mirino della giustizia sportiva inglese e della Fifa.

L'ex capo della polizia Lord Stevens ha reso pubblici i risultati di un anno di indagini su alcune operazioni di mercato di Chelsea, Middlesbrough, Bolton, Portsmouth e Newcastle.

I trasferimenti illegali sarebbero 17. E' soprattutto il Chelsea a trovarsi invischiato. Tre importanti acquisti, infatti, sarebbero assai sospetti: quello del centravanti Didier Drogba, del portiere Petr Cech e del centrocampista Michael Essien.

L'indagine, ordinata dalla Football Association, è partita dopo un documentario della Bbc, nel quale un giornalista in incognito aveva fatto luce su un uso disinvolto nel calcio inglese di bustarelle, corruzione e fondi in nero. In un'intervista-trappola organizzata da News Of The World anche lo stesso ex ct della nazionale inglese, Sven Goran Eriksson, aveva ammesso senza mezzi termini la disonestà di diversi procuratori. A quanto pare, era tutto vero.
Le altre operazioni illegali sarebbero: gli acquisti di Emre, Boumsong, Faye e Luque per il Newcastle; Al-Habsi, Ben Haim, Kaku e Correia per il Bolton; Mbesuma, Mwaruwari e Aliou Cisse per il Portsmouth; Ayegbeni e Rochemback per il Middlesbrough.

Questo è datato 15 giugno 2007, non duemila anni fa. Quindi "amante del football" mi dispiace per il tuo "modus vivendi" ma quello che ti sei costruito è un castello di sabbia.

Per quanto riguarda il tifo della nazionale italiana a parte che in Germania s'era una marea comunque rifletti prima di scrivere, prima mi dici che il bello del calcio del calcio inglese, oh scusa del football, è che ci vanno le famiglie e non gli ultrà e poi critichi la nazionale perchè ci vanno solo le famiglie a vederla. HMHM, c'è qualcosa che non torna!!

E poi concludo dicendoti che festeggiare una Nazionale che è pagata a peso d'oro e che ha avuto il coraggio di essere stata eliminata giustamente in un girone scandaloso come quello che aveva (Russia, Israele, Andorra, Croazia, Estonia, Macedonia) fa pena, non è orgoglio o spirito patriottico. Così lo fanno i bambini che non vogliono ammattere la sconfitta quando perdono. E' un segno di debolezza.
E cosa dire della Germania al Mondiale? Si è comportata da paese civile? Prima ha perso meritatamente contro l'Italia per 2-0 dopo aver offeso il popolo italiano nei modi più squallidi prima della partita, è arrivata terza, ha festeggiato come se avesse vinto lei con una festa megagalittica, caroselli per strada, bagno di folla riservato alla squadra perchè l'importante era dare al mondo un'immagine vittoriosa (la supremazia della razza ariana, sai) e far dimenticare la partita persa contro di noi. Poi ha addirittura impedito agli italiani "campioni del mondo" di poter esibire per strada bandiere, di fare caroselli e di festeggiare minacciando di arresto chiunque avesse trasghedito!! Che gran gesto di spotività della Germania!! Questo, allora, sarebbe patriottismo secondo il tuo modo di ragionare!!

Per fortuna che ancora una volta gli italiani si sono distinti nel mondo per la loro civiltà e hanno aspettato di ritornare in patria per fare una festa che non ha precedenti nella storia. Quaranta milioni di persone in strada, un corteo di macchine che andava da Palermo a Milano. 50mila motorini che scortavano il pullman della nazionale dall'aereoporto all'albergo, per poi partire nuovamente alla volta del Circo Massimo dove l'attendeva un milione di persone per un tripudio di bandiere tricolore, un mare di maglie blu che si estendeva sterminato. Una notte indimenticabile. Questo vuol dire vincere un mondiale in Italia!!

Se poi voi acclamate una nazionale che ha perso contro "potenze" del calibro di Russia, Israele e Croazia in una partita amichevole contro gli Stati Uniti sono fatti vostri, d'altronde come dice il mitico Liga, chi si accontenta gode.......così così!!

Juro said...

Ora Ufo mi rivolgo a te.
A parte che non ritengo sacra e perfetta l'Italia, ma questo sarà come minimo la decima volta che lo scrivo. In parte credo di averti risposto con l'intervento precedente, comunque è vero, lo ammetto in Italia sta cominciando a serpeggiare tra la gente una certa intolleranza verso gli extra-comunitari. Ma non è la stessa cosa di cui stavo parlando io. Qui non si tratta di violenza immotivata, fatta con il solo scopo di uccidere e basta. Il rapporto che abbiamo con gli extra-comunitari e in particolare con i rumeni non è idilliaco per colpe che non mi sento di attribuire solo a loro sia chiaro.
Qui bisognerebbe entrare in argomenti complicati come la libertà di informazione ( per far vincere Alemanno a Roma siamo stati tempestati ogni giorno di stupri e rapine ad opera dei rom per alimentavare nell'opinione pubblica un senso di iniscurezza). Un rom ha commesso un barbaro omicidio vicino alla stazione di Roma ai danni di una signora per pochi euro ed è già fuori. Un mio amico qui vicino a dove abito io si è trovato in casa un albanese di notte e gli ha scaricato addosso un intero caricatore e rischia la galera. Per quanto riguarda Napoli poi invece sappiamo benissimo tutti che non sono stati i cittadini a incendiare i campi rom, è stata la camorra per precisare il proprio dominio sul terriotorio: della serie non si ruba a casa del ladro. Quindi evitiamo di generalizzare un discorso troppo complesso che non ha assolutamente origini xenofobe, ma che è guidato da un senso di insicurezza che attraversa il paese.

Quindi non faccio assolutamente finta di nulla, è soltanto un altro discorso. Altrimenti potremmo stare ore qui a parlare delle leggi vergogna di Berlusconi, dei decreti incostituzionali del governo e tutto il resto.
Per quanto riguarda poi le irregolarità delle squadre credo di esermi espresso nel commento precedente abbastanza esaustivamente quindi non mi ripeto.

Piuttosto volevo soffermarmi sullo spirito del popolo italiano, che non è assolutamente come descritto in questo blog!! E' vero in Italia ci sono diversi problemi, alcuni dei quali molto gravi. Ma io sto parlando delle persone, della gente. Ci sono persone in Italia straordinarie, degli eroi dimenticati, che hanno dato la vita per qualcosa in cui credevano. Quando l'italiano va all'estero è visto con diffidenza, è associato ad un delinquente, ad un mafioso. Non so se hai visto l'ultima pubblicità che gira per in Germania, che ha come protagonista un italiano. E' vergognosa! Dovrebbe farci indignare tutti!! Occhiali da sole, petto villoso di fuori, sguardo a magnaccio e cafone. E invece niente.

Allora mi chiedo, non è forse il caso di dire basta, di recuperare un pò di dignità. Noi non abbiamo niente di cui vergognarci di fronte ai tedeschi e agli inglesi. Siamo connazionali di persone straordinarie che hanno dato la vita generosamente per qualcosa in cui credevano e ripeterò fino alla fine il caso di Roberto Lorentini visto che stiamo parlando di calcio , ma ce ne sono migliaia come lui. Lui è stato dimenticato da tutti. Medaglia d'argento al valor civile per come si è comportato durante i fatti di Heysel. Nonostante il fuggi fuggi generale e gli inglesi che uccidevano intorno a lui, si è fermato a soccorrere un bambino agonizzante di 11 anni che il padre non era riuscito a salvare, nemmeno sacrificandosi e facendo scudo con il corpo, dalla furia omicidia dei reds. Vuoi sapere che fine ha fatto questo glorioso italiano visto che poi troppo facilmente si dice che si cambia pagina? E' stato ritrovato 2 ore più tardi con nemmeno un osso intero in tutto il corpo, la testa spappolata dagli scarponi degli hooligans e il cervello schizzato fuori su quel che rimaneva dei gradoni della tribuna Z. Ha lasciato una moglie e due bambini piccoli a casa. Così è stato assassinato un italiano 23 anni fa. Glielo vai a dire te, a quei due bambini che l'Inghilterra ha già pagato abbastanza per quei fatti esclundendosi dalla coppe europee per 5 anni e che quindi adesso si posso considerare redenti??

E io dovrei permmettere che un popolo come gli inglesi o i tedeschi organizzi un festa nazionale contro gli italiani o che rappresenti l'italiano sempre con i soliti stereotipi idioti del mafioso e cafone dopo quella popò di carneficina che hanno fatto??
Eh no, bimbo mio se permetti qui mi incazzo, ma mi incazzo di brutto.

Juro said...

Eh sì sì!! CHIACCHERE CHIACCHERE E ANCORA CHIACCHERE, Francio!
Io ti ho posto fatti.

Mi hai detto che in Inghilterra il calcio non è concepito come una cosa violenta e ti ho messo davanti stragi, violenze e disordini continui che accompagnano da 30 anni le trasferte inglesi.

Mi hai detto che la Premier, a differenza della serie A, è truccata e ti ho messo davanti vicende di corruzione, mazzette e partite vendute che dicono esattamente il contrario di cui una accaduta proprio quest'anno e una l'anno scorso. E ho tralasciato tutte le varie vicende di festini, mignotte, stupri, droga e alcool.

Quindi non so di che appeal tu stia parlando, ma sinceramente nel mondo reale non esiste, questo è poco ma sicuro. Certo con questo non voglio dire che la Premier sia un campionato pessimo, assolutamente no, anche perchè tu continui a parlare di Premier quando il mio intervento si sta riferendo alla nazionale inglese, altro sintomo che qui non si capisce nemmeno quello che uno scrive. La Premier è un campionato di calcio così come lo sono la Serie A e la Liga, certo con atmosfere e fascini diversi tra loro e che possono piacere oppure no. Ma da qui ad arrivare a offendere una nazione, tra l'altro la tua nazione, assolutamente no. Tra l'altro poi la Premier sta perdendo pure tutto il suo fascino e non so quali tradizioni tu ti ostini a vedere in questo campionato. Ormai non è più un campionato di calcio, è un prodotto da commercializzare. Le squadre vengono acquistate da questi magnati americani, che mirano soltanto al profitto non alla gloria della squadra (è palese l'esempio di Liverpool). Ci sta rimanendo veramente poco delle tradizioni.

E poi ti ostini con questa storia che la Serie A è povera, che è fatta di squadrette e che nessuno va allo stadio. Mi dispiace ma tra i due se te che parli per sentito dire.
Per prima ti consiglio di ammirare (di ammirare!!!!) le tifoserie di squadre come il Genoa, come la Samp, come la Roma, come la Lazio che sono uno spettacolo anche quando vanno in trasferta e le vedi aggirarsi per la città prima della partita. Ti consiglio di ammirare le numerose coreografie delle curve durante i derby della madonnina o della lanterna! Uno S-P-E-T-T-A-CO-L-O!
Per non parlare poi dei cori! Ma ci sei mai stato in curva sud all'Olimpico prima della partita quando tutto lo stadio intona "Roma Roma Roma core de 'sta Città unico grande amore de tanta e tanta ggente che fai sospirà. Roma Roma Roma lassace cantà, da 'sta voce nasce n'coro...". La pelle d'oca e parlo da juventino, un'emozione unica. Altro che le ninnananna di "You'll never walk alone" o di "We All Follow Man Utd". Queste sono canzoni, per non parlare dell'inno della Lazio, stupendo. Quindi per favore, non so di cosa dovrei essere geloso. Quando poi in tutto il mondo e anche in Inghilterra (ripeto anche in Inghilterra!) ormai ci copiano il nostro "Popopopopo" che ha fatto da colonna al nostro mondiale (conquistato con gli attributi sul campo da gente come Cannavaro, Gattuso, Buffon e tutti gli altri, non piovuto dal cielo). Ma quell'inno è nostro!! Ah copioniiii. Non sapete neppure inventarvene uno vostro originale, ma geloso de che....

Su una cosa non ti posso che dare ragione, gli stadi nella stragrande maggioranza dei casi non è che siano proprio pieni pieni, specie nelle partite di poco conto. Ma questo perchè in Italia non si vive di solo calcio. In Italia primeggiamo in molti sport, ci sono appassionati di basket (la Menssana, l'Armani Jeans su tutte), di sci, di nuoto. Vantiamo campioni in ogni disciplina olimpica, cosa che invece purtroppo l'Inghilterra a parte il rugby non può fare. Quindi diciamo che i nostri sportivi e i nostri tifosi sono molto differenziati e nella maggioranza dei casi sempre molto civili quando si muovono sia in Italia che all'estero.
Comportamento che non possiamo estendere proprio a tutti tutti!!!

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

allora ti spiego la Premier league è nata nel 92...e di eventi criminali ne è successi pochi da quella data ad oggi in terra madre.
In precedenze in tribuna vi erano le copsidette terrace con posti in piedi e il fenomeno hooligans divampava ok è vero e ti do ragione anke a livello della nazionale ma ti ripeto è solo x qlc idiota x il resto l'inglesi son gente a modo molto rispettose e quando andai a mauritius in un camping inglese ne conobbi tanti e giocavamo correttamente a calcio all together mai mi ero divertito cosi tanto..pero tu vuoi generalizzare...
Il fascino del campionato inglese non l'ho invento io,la football association è nata qnd in italia il calcio non si sapeva cosa era..ed è ovvio che ci siano delle storie da tramandare che affascinano e che mi hanno fatto ''innamorare della FA dico FA nel senso di tutte le leghe non solo la premier xche su sport italia mi guardo pure la serie b inglese(championship)..che in italia è ridicola e veramente viene disertata eccetto l'anno scorso x noti motivi...
è il sistema che è superiore...la premier lo so che è stata invasa dai magnati ma la gente che la segue mantiene le tradizioni di un tempo e qui ti rimando al guerin altrimenti rimarresti nel tuo stato gazzettiano...
Disocrso Genoa:sai da cosa deriva deriva il genoa vero?chi lo ha fondato? marinai inglesi guarda caso..ed infatti qnd si gioca la marassi guardo la serieA xche c'e la commistione football attendance

max-buck-office said...

Madonna quanto sono piacevoli ma lunghi questi commenti. Adesso mi pare si imponga che tu posti sugli europei, sempre che tu ne abbia voglia.
Ciao cucù ... europeo ...

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

1)grazie ma nn mi hai raccontato niente di nuovo,leggendo ogni santo giorno la BBc so benissimo cosa era successo...non importa che vada suglu archivi a leggere...non vorrai mica confrontare con le robe italiane...che ridere poerino..io son stato a vedere partire di premier ed è tutto tranquillo..ma leggitelo il guerin davvero,smetti di imbottirti di pillole gazzettiane che tantano di rivalutare laA per sminuire l'appeal della premier:strategie di mercato

2)mi ci torvo a meraviglia nel mio castello abitato da tanti però...spero che la tua non sia mera gelosia per un campionato,il tuo.che non se la rifila nessuno

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...
This comment has been removed by the author.
Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

ah dimenticavo..io ho tirato in ballo la premier xche nella lista degli incidenti hai messo anche quelli relstivi a Sheffield..

Juro said...

Per quanto riguarda la storiella in salsa mielosa della Premier dal 92 ad oggi, ok, ci rinuncio! Alzo bandiera bianca, perchè con uno che mi continua a dire che di incidenti causati dagli inglesi ce ne sono stati pochi e sono soli pochi cretini , quando si parla di migliaia di episodi eseguiti da centinaia e centinaia di persone, è inutile parlare.

Per la precisione nell'elenco che ho riportato qualche commento fa ho inserito solo i fatti successi dall'86 al '98 (cioè dopo Heysel, dopo il presunto cambiamento di pagina) e ho tralasciato sia quelli avvenuti dopo il 98 sia i gravi episodi degli anni '60-'70 e a seguire, altrimenti ci avrei scritto un libro.
Poi se proprio ci tieni quelle che ti riporto sono notizie prevalentemente ansa o dichiarazioni di capi di stato stanchi tutte le volte delle solite mattanze e distruzioni, la gazzetta manco la compro. Molto meglio Tuttosport.

Forse boh, sei talmente innamorato che non ti rendi conto che sono riusciti a buttar giù una tribuna e a mettere a ferro e fuoco una città. Se te mi chiami pochi cretini circa mezzo milione di inglesi che devastano per 7 ore una città straniera incendiando macchine, rompendo negozi, lanciando bottiglie molotov contro le case, ferendo poliziotti e uccidendone uno (solo per una partita di football come dici te), allora non so che dirti. Anzi guarda ti do ragione: se si guarda in questa ottica allora è vero, "il sistema è superiore".

Per quanto riguarda la serie B, non meriti nemmeno risposta! Qui proprio si raggiunge l'apice della cazzata: disertata?!? Ma se ci sono più spettatori in serie B che in serie A, ma di che blateri. L'hai viste piazze come Pisa, come Bologna, come Lecce, come Brescia??

Mah senza parole.

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

ahahahha 4 piazze su 24 squadre...sai cosa l'albiloffe è seguita...ahahah..ma anche il treviso..poi bello vedere quelle stupende partite in dei gabbioni da carcerati uhh di lusso..eccezion fatta x il dino manuzzi di Cesena rigoroso stadio all'inglese peccato ora siano in c

Juro said...

Ah ma allora vedo che ti piace la quantità, strano mi sembrava di aver capito che fino a poco tempo fa tu ritenessi mezzo milione di inglesi solo pochi cretini. Ora invece stai a guardare col microscopio se in championship ci sono 17mila spettatori di media contro i 10mila della serie B?

Mah, non ci capisco più niente!!

Allora facciamo così: rilassati, rileggiti tutto quello che ti ho scritto, dormici su e domattina bello fresco ti organizzi un discorso con qualche correlazione logica, senza proclami da campagna elettorale e preferibilmente senza troppe contraddizioni!!
Bona Francio. ;-)

Arsenal passion by ToscanArsenal(Francio) said...

Bona Juri,te nel frattempo telofana a Moggi vaa..così vedi se il prox anno vincete qualcosa..ahh se ti servono passaporti chiama pure Moratti..per i bilanci risponde La lega...se ti servono gente che picchia chiama il sottoscritto:))

Bona yuro;)

© ToscanArsenal_sito ideato e creato da Francio McLintock.

..........................On-line dal 26 Dicembre 2007 ®.

Premiership Live